Coronavirus: autorizzati a salire sul traghetto per tornare in Sicilia

È arrivata solo a tarda notte la soluzione per le oltre cento persone bloccate a Villa San Giovanni, in provincia di Reggio Calabria, in attesa di potersi imbarcare per la Sicilia. Dopo quasi tre giorni di ingorgo burocratico, politico e istituzionale, attorno alle 2 sono stati autorizzati a salire sul traghetto per la Sicilia, dove tutti hanno casa o residenza. In larga parte si tratta di lavoratori meridionali impegnati nei cantieri al Nord, che da un giorno all’altro si sono trovati senza lavoro e spesso senza tetto sulla testa perché le imprese per cui lavoravano hanno smesso di garantire vitto e alloggio. Tutti o quasi regolarmente registrati sul portale on line della Regione Sicilia che censisce chi torna da fuori regione, sono stati sorpresi in viaggio dal decreto che blinda chiunque nel Comune in cui si trova.

Leave a comment