Coronavirus: al via i test per la “patente di immunità” a Trento

L’azienda sanitaria trentina è fra le prime in Italia a svolgere i nuovi test sierologici, che prevedono il prelievo del sangue, e permettono di dare una sorta di patente di immunità a chi ha sviluppato gli anticorpi. Persone che potrebbero quindi tornare al lavoro e alle normali attività.

«Le analisi – dice il dottor Antonio Ferro, direttore del Dipartimento di Prevenzione dell’Apss – riguarderanno innanzitutto gli operatori sanitari, che sono il cuore pulsante della nostra prima linea, ma anche chi lavora nelle Rsa, elemento di grande fragilità in questa emergenza, e nei servizi essenziali, e quindi le popolazioni dei cinque Comuni dove sono state individuate le maggiori criticità. Stiamo già compiendo i primi test e quando avremo testato la sicurezza e la sensibilità della macchina allargheremo il raggio. Dopo Pasqua avvieremo i prelievi del sangue necessari per effettuare i test.”

Leave a comment